UNI 11871:2022 – Il Sistema per la gestione degli studi professionali di Dottori commercialisti e avvocati

UNI 11871:2022

La nuova norma tecnica UNI 11871:2022 che definisce, a livello sia nazionale che europeo, i “Principi organizzativi e gestione dei rischi connessi all’esercizio della professione per la creazione e protezione del valore” è stata presentata il 14 Settembre 2022.

Rispetto alla UNI EN ISO 9001:2015, applicata sempre più spesso dagli studi professionali, la UNI 11871:2022 si distingue per il fatto che sono previste alcune novità quali:

  • La Sostenibilità nelle tre aree fondamentali della tutela dell’ambiente, della sfera lavorativa e dell’intervento nel sociale;
  • Inclusività e pari opportunità: programma di interventi attivi a salvaguardia di questi principi fondamentali, in linea con la nuova UNI/PdR 125:2022 – Sistema di gestione della parità di genere;
  • Protezione della sfera personale e vita familiare per tutti i componenti: eguaglianza di genere e pariteticità dei ruoli;
  • Predisposizione e facilitazione del lavoro da remoto tenendo conto di nuove modalità organizzative e di dotazione di strumenti;
  • Tutela delle condizioni igieniche e sanitarie effettuata attraverso la previsione di una valutazione e sorveglianza costante, anche in relazione alle esperienze maturate durante gli anni della pandemia di COVID-19.

Qual è lo scopo della UNI 11871:2022?

Lo scopo della norma è quello di aiutare gli Avvocati e i Dottori commercialisti (includendo in tale categoria anche gli Esperti contabili) ad individuare con maggiore facilità le principali aree di rischio per l’attività professionale mediante l’implementazione di strumenti utili a contenerle modernizzando e ottimizzando, al contempo, la gestione stessa degli studi. Attraverso l’implementazione di un sistema di gestione dei rischi specifici della professione, con la previsione di misure volte alla loro mitigazione, gli studi acquisiranno maggiore credibilità sul mercato rispetto ai propri competitor aggiungendo, così, valore ai servizi offerti alla propria clientela, la quale percepirà un senso di maggiore protezione nell’usufruire dei servizi erogati dagli studi medesimi.

La nuova norma consentirà agli studi in compliance con essa di ottenere una certificazione di conformità rilasciata dagli organismi di certificazione utile per accedere ad incarichi professionali nell’ambito di appalti e bandi di gara sia pubblici sia privati.